In Verità

In Verità

mercoledì 8 aprile 2015

E dell'Autismo negli adulti? Di Rita Francese


Rita, nel libro La madre di Ettore, racconta la sua esperienza verso la scoperta di un mondo sconosciuto, fatto di sofferenze e di solitudine, ma anche di solidarietà e di affetto, che muta profondamente il suo modo di pensare e di essere. Il libro si conclude con i 18 anni di Ettore e la speranza che, dato il deserto dell’età evolutiva, qualche soluzione migliore si profili nell’età adulta. Continua a leggere su Postik
Uno speciale ringraziamento a Rita Francese e Sabrina Maio. 

domenica 15 marzo 2015

Ora Silvio Santo Subito!!!


Se Berlusconi non aveva nulla da nascondere perché quella notte si è prontamente allertato e- con trafelata preoccupazione – si è adoperato per liberare la ragazza? Ma neanche quando Brunetta ha tentò il suicidio gettandosi dal bordo di un marciapiede Berlusconi si preoccupò tanto! Continua a leggere su Postik

giovedì 5 marzo 2015

I cercatori di essenze


A volerli capire non c’è tempo che basti
a farne un’occupazione non c’è giorno di riposo
nemmeno posso andare in ferie
nemmeno un secondo da perdere
non posso distrarmi, non ne ho il tempo
non posso spegnere la luce[...] Continua a leggere su Postik
La Poesia “I Cercatori di essenze” di Sandra Ballardini è pubblicata in Viaggi di Versi – Collana nuovi Poeti contemporanei n.16 anno 2013 Casa Editrice Pagine.

lunedì 2 marzo 2015

Arriva lo "Sceriffo" della Campania


La vittoria di De Luca alla primarie non sorprende il Pd, piuttosto lo imbarazza. Vincenzo De Luca è sempre stato un outsider dal delicato e raffinato sapore di milza cotta alla salernitana. Lo sceriffo di Salerno è stato il rozzo feudatario di un territorio per troppi anni lasciato a se stesso, quindi non c’è da stupirsi se adesso chiede il conto a modo suo. Continua a leggere il post su Postik

sabato 28 febbraio 2015

Antenne! Antenne delle Sue Brame!


Mi tocca quindi ripiegare sull’origine del succitato nulla, ovvero Silvio! Berlusconi è  l’arché, il  principio che ha “de –generato” tutto quello che vediamo e bisogna dire che ha ancora tante energie da esprimere. Berlusconi è un po’ come il Vesuvio: sta lì  da qualche milionata d’anni, sembra sempre che stia lì lì per schioppare ma nessuno rinuncia a camparci sopra. Continua a leggere su Postik