In Verità

In Verità

sabato 29 agosto 2015

L'ennesima alfanata di Stato Arrivederci Roma


Nel caso di Roma il metodo del silenzio sino ad ora non ha funzionato. Troppi i nomi compressi – fatti e non fatti -, troppi gli scandali che si succedono. Non si riesce a star dietro al degrado e al malaffare che sembrano spuntare come funghi. La rete dell’intrallazzo è troppo fitta: metti una pezza al Campidoglio e salta il municipio di Ostia, prendiCarminati e c’è il timore che inizi a parlare, incastri Buzzi e si apre uno scenario da delirio. Otto mesi di inferno per i nostri incliti governanti e, come se tutto questo non bastasse, il Papa s’è messo in testa di fare pure il Giubileo! Ma come gli è venuto? Continua a leggere su Ultima Voce 

venerdì 28 agosto 2015

La retorica del pallottoliere dell'ottimismo


I nostri fenomeni da circo si sono emancipati e ora vanno in tv, fanno leggi, siedono in parlamento, scappano dai manifestanti e troppo spesso recitano la parte degli “gnorri”   quando si rende troppo palese la loro mediocrità. Ah quanto sono bravi nello “gnorreggio”! Dei veri artisti! Dei funamboli del “sono arrivato adesso … che è successo?” Maghi del “Io non sapevo ma se avessi saputo avrei di certo fatto sapere a chi di dovere che è nostro dovere sapere. Legge della proprietà transitiva dello scaricabarile o degli evasi comunicanti! Continua a leggere su Ultima Voce

giovedì 27 agosto 2015

Alberto Biasi al Marca di Catanzaro

Alberto Biasi, Distorsione, 1972


Dal 17 ottobre il Marca - Museo delle Arti di Catanzaroospiterà una mostra dedicata al pittore cinetico padovanoAlberto Biasi. L'allestimento sarà arricchito dalla proiezione di un documentario su Biasi e da una rassegna di artisti calabresi.
"La rassegna su Alberto Biasi è frutto di una partecipazione ad un bando europeo, che ha consentito alla fondazione di ricevere un finanziamento, permettendo così, la realizzazione di questa mostra", ha spiegato all'AdnKronos, Rocco Guglielmo, presidente del Marca, della Fondazione Rotella e della fondazione che porta i suo nome. Continua a leggere su AdnKronos

The Casamonica 's


Corrono voci anche su strani fenomeni che i più suggestionabili iniziano a chiamare, troppo frettolosamente, “miracoli”: avventori che pagano spontaneamente il pizzo senza esser minacciati, alloggi del comune improvvisamente disponibili, fumo buono tagliato con l’henné a 3 euro e 50 e se non li hai spiccioli non fa niente.  Ma non ci facciamo prendere dall’entusiasmo, aspettiamo con il dovuto scetticismo il responso dell’Advocatus diaboli. Continua a leggere su Postik

mercoledì 26 agosto 2015

Matteo? Un Delfino Ingrato


Riepiloghiamo questi ultimi giorni, ci vuole poco. Sabato scorso 209 appartenenti all’ upperclass italiana, imprenditori e notabili a vario titolo, acquistano una pagina delCorriere della Sera per sostenere RenziLa claque a quanto pare è aumentata, l’anno scorso erano solo 108; ma in fondo non è che i soggetti si siano spremuti molto le meningi: il sostegno per il presidente del Consiglio è totale e interessatamente pedissequo: sino ad ora il Matteone ex rottamatore ha fatto tutto bene, non ne ha sbagliata una – la qual cosa non solo è evidentemente falsa ma statisticamente impossibile – ma l’eroe può e deve fare di più.

martedì 25 agosto 2015

Palazzo Ducale di Genova. Dagli Impressionisti a Picasso. I capolavori del Detroit Institute of Arts

Donna melanconica, Pablo Picasso

Capolavori di Monet, Van Gogh, Gauguin, Cezanne, Renoir, Degas, Picasso, Modigliani, Matisse, Kandinsky e molti altri, considerati pionieri e simboli delle avanguardie dell'arte europea a cavallo tra '800 e '90, saranno in mostra dal 25 settembre al 10 aprile a Palazzo Ducale di Genova.Esposte oltre 50 opere provenienti dal Detroit Institute of Arts, istituzione fondata nel 1885 e ancora oggi espressione della passione collezionistica americana, la prima a scoprire e valorizzare il genio di quegli artisti capaci di anticipare il gusto del moderno attraverso i loro straordinari dipinti. Intitolata 'Dagli Impressionisti a Picasso. Continua a Leggere su AnsaCultura 

Nessuno sapeva e non sapendo nessuno può sapere la cosa risaputa


di Gianpaolo D'Elia 
In gioco non c’era infatti il forziere pieno di monete d’oro del deposito di zio Paperone, in gioco c’era e c’è ben altro: un’ ottima occasione, costruita e sfruttata benissimo da chi quel funerale ha organizzato, per dare una dimostrazione di forza e  sottolineare il totale controllo di un territorio, mettendo così ancora una volta in evidenza la totale incapacità – o connivenza? – d iuna classe politica decisamente inadeguata o, nella peggiore delle ipotesi, corrotta e complice. Continua a leggere su Postik 

lunedì 24 agosto 2015

Ri_Scatti 95 foto senza fissa dimora a Brescia

Stefano Guindani


Ri_Scatti arriva a Brescia, a Palazzo Martinengo, dopo il successo al Pac di Milano lo scorso febbraio.
La mostra  è il risultato del progetto nato nel 2014 da un’idea di Federica Balestrieri, giornalista Rai e fondatrice dell’associazione, che ha coinvolto i senza tetto in un percorso formativo fotografico sfociato poi in un contest artistico e, infine, in una mostra.
Le opere in mostra potranno essere acquistate a fronte di una donazione e il ricavato sarà devoluto a sostegno dei senza fissa dimora e del dormitorio della San Vincenzo de Paoli a Brescia.  Continua a leggere su AdnKronos

I Sentieri Poesia



[...]So di un sentiero stretto
che mi ferisce ai fianchi
e di sudore, un odore [...] continua a leggere su Postik

sabato 22 agosto 2015

Pd in calo nei sondaggi e più tasse per tutti. Alla faccia de #lavoltabuona


Va inoltre fatto osservare ai pazienti spettatori dei nemici sulle rive dei fiumi che un’intera stagione politica si è affermata e radicata proprio grazie a questa strategia attendista delle opposizioni; solo così possiamo spiegarci  come può aver letteralmente dilagato per vent’anni un personaggio come Silvio Berlusconi. Perciò aspettatevi da Renzi – ahinoi – un patologico autolesionismo narcisista  ma mai l’estremo gesto. Continua a leggere su Ultima Voce

la buonascola e la classe capovolta. Accoppiata micidiale


Le mode, si sa, si affermano e sono dimenticate con grande rapidità e, aggiungiamo, spesso arrivano con un certo ritardoLa classe capovolta dunque, negli Stati Uniti già considerata preistoria, in Italia vive una sua seconda giovinezza e diventa addirittura innovativa. Ricorda per certi versi il destino di tanti calciatori europei che, al termine della carriera, si trasferiscono nei campionati dell’estremo oriente o dell’ America del nord con la promessa, ovvio, di lauti guadagni. Dunque il “progetto classe capovolta”, come un vecchio calciatore, acciaccato e rottamato dalla sua vecchia squadra, approda nel campionato italiano. Continua a leggere su PostikAttualità

venerdì 21 agosto 2015

Direttori dei Musei stranieri? L'ultimo dei problemi!

Allora cosa vuole di più dalla vita? I funzionari delle sovrintendenze, mon Dieu!  Non poteva infatti mancare la solita polemicuccia tutta italiota: “Altro che svolta, quello di Franceschini è un errore grave: non si umiliano così i funzionari delle sovrintendenze” – tuona il critico e storico dell’arte Vittorio Sgarbi – “È solo un’operazione di immagine, si è voluto aprire agli stranieri e, guarda caso, sette direttori su 20 sono stranieri, come pure è sospetto che 10 siano uomini e 10 donne”. Continua a leggere su Postik 

Vittorio Casamonica? Mai sentito nominare!


Così si fa! E mica finisce qui? Neanche per sogno! Nei prossimi giorni salteranno altre teste importanti. Già trema il becchino che ha scavato la fossa e si è reso latitante il  fioraio che ha venduto i petali all’elicotterista! Qua nessuno la passa liscia! I responsabili verranno trovati e puniti, anche se dovessero espatriare a Cerveteri. Nessuno sfugge al lungo braccio dello scaricabarile! Ma la medaglia d’oro della faccia di corno va consegnata al Presidente del Pd Orfini! Una vita votata all’ inutilità. Lui si che ha i neuroni che gli funzionano! Tutti e tre! Continua a leggere su Ultima Voce

giovedì 20 agosto 2015

86 miliardi per la Grecia. E Schäuble continua a chiamarli aiuti


Dunque, se da un lato si chiede alla Grecia di crescere e creare crescita, di riformare tutta la sua pubblica amministrazione, nonché di generare addirittura liquidità e investimenti,  dall’altro le viene imposto di fare tutto questo svendendo tutte le proprie risorse  vincolandola oltretutto a sanare tutti i debiti contratti con soldi a sua volta prestati, grazie ai quali ha fatto e farà ulteriori debiti. E tutto questo senza tener conto degli interessi che si sono accumulati e si accumuleranno. Beh se non è una chance imperdibile questa cosa mai può esserlo? ... Continua a leggere su Postik

mercoledì 19 agosto 2015

Mario Puccini al Palazzo Mediceo di Seravezza

Mario Puccini, Porto di Livorno, 1913 

Mostra dedicata all'artista livornese Mario Puccini, in corso, fino al 2 novembre, nelle sale del Palazzo Mediceo di Seravezza in Versilia (Lucca).
Curata da Nadia Marchioni ed Elisabetta Palminteri, l'esposizione getta una nuova luce su un artista rimasto assente dal circuito espositivo da quasi mezzo secolo, e che, grazie alla generosità di alcuni collezionisti privati, fondazioni e musei, riunisce per la prima volta oltre 70 opere del 'Van Gogh italiano', come fu definito dalla critica del tempo.  Continua a Leggere su AdnKronosCultura

Direttori stranieri nei musei italiani, esterofilia alla Fraceschini


di Emilio Lanzara 

Abbasso i funzionari delle Soprintendenze, ritenuti sostanzialmente incapaci di dirigere i più importanti musei del nostro paese. Ecco, in poche parole, la «filosofia» che sembra aver seguito il Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini nel nominare i nuovi direttori dei 20 principali musei italiani, resi noti ieri. Continua a Leggere su Ultima Voce

martedì 18 agosto 2015

Volete conoscere i numeri di Expo'? Non li saprete mai!

Se qualcuno volesse sapere con precisione quanti sono stati sino ad oggi i visitatori di Expo’ Milano si mettesse il cuore in pace … non lo saprà mai! Giuseppe Sala (guarda caso futuro candidato Pd a Palazzo Marino) ha secretato i numeri e per di più il “caldo eccessivo” ha fatto andare in tilt i tornelli d’ingresso proprio quando un Maroni spazientito ha chiesto le cifre. Quando si dice la sfortuna! Continua a Leggere su Ultima Voce

La Kaiser teutonica all'Expo' con Matteo al guinzaglio


Angelona arriva col maritino al guinzaglio e insieme al “fido” Renzi e consorte ha visitato il padiglione Zero dell’Expo’, in pratica quella fiera dello spreco costata quasi 14 miliardi di euro che in tre mesi ha visto solo tre milioni e mezzo di visitatori, anche se hanno spacciato per buoni più di sette milioni di ingressi prima che “sfortunatamente” il “caldo eccessivo” facesse saltare i trabiccoli per la lettura elettronica dei biglietti. Continua a leggere su PostikiPolitica

domenica 16 agosto 2015

Io e il mio ragazzo.


[...]calpestavamo la terra di sabbia, e anche di roccia,
guardavamo il cielo liquido, e anche di bronzo,
e il vento… oh, sì, del vento, molto sentivamo
e tutto da soli, amavamo.[...]
Sandra Ballardini continua a leggere su PostikPoesia

Al Maca di Acri il Blu di Yves Klein

Venus Blue, Yves Klein 1960


Una mostra di respiro internazionale e colorata di blu oltremare, un’occasione per riscoprire il fascino e l’influenza di uno degli artisti più importanti del Novecento. Il Maca (Museo di Arte Contemporanea) di Acri (Cosenza) presenta «Nel Blu dipinto di Blu. Da Yves Klein, la magia di un colore nell’arte contemporanea», la retrospettiva dedicata al celebre pittore francese Yves Klein che negli anni sessanta segnò una rivoluzione con la sua serie di dipinti monocromi, i più importanti dei quali sono quelli blu, ispirati dalla visione della volta del Mausoleo di Galla Placidia di Ravenna. La mostra sarà in calendario dal 27 giugno al 25 ottobre.  Continua a leggere su La StampaArte

venerdì 14 agosto 2015

Il leghista razzista contro il monsignore comunista


Caro Priore, pardon … Monsignore, qualsiasi politico di terza categoria  si sarebbe buttato su un’opportunità del genere, figuriamoci Salvini che in teoria dovrebbe intrecciar cesti di vimini sotto tranquillanti! Eh su! continua a leggere su Postik

Prof sull'orlo di una crisi di nervi


Signori ma voi siete pazzi! Sono un professore, un vero professore! Come?  Ahahaha … no non di matematica. Certo, certo, capisco l’errore, no non vi lasciate trarre in inganno. I numeri, anzi, i “punti”fanno parte della vita e della carriera di qualsiasi professore che si rispetti! No amici miei, io sono un professore di lettere, insegno latino e greco nei licei classici! Adesso però lasciatemi lavorare per piacere … scusate non prendetevela a male, ma devo finire di contare, di calcolare.
Dunque dicevo … ah sì, se aggiungo anche i 24 punti del 2006 … dunque … dovrebbero essere 194!, o forse no? Avete visto il guaio che avete combinato? Adesso non ricordo più a che punto ero! E adesso? Continua a leggere su Postik

giovedì 13 agosto 2015

A Taormina la Materia, la Forma, la Memoria Luigi Russo Papotto

Luigi Russo Papotto, Candido Nero

Una mostra per documentare la ricerca poetica dell'artista, attraverso un percorso espositivo e tematico, che mette in luce alcune delle opere chiave dello scultore catanese. 'Luigi Russo Papotto. La Materia, la Forma, la Memoria' è l'esposizione di Luigi Russo Papotto, che dal 13 al 23 agosto sarà ospitata dalla Fondazione Giuseppe Mazzullo a Taormina. Continua a leggere su AdnKronosCultura

Anche Bobo ha famiglia


Non importa se a vincere è qualcuno di cui lo stesso Staino non si fida, un soggetto che non è stato eletto, uno che per governare si è alleato prima con Alfano e poi con Berlusconi, uno che intrallazza con Verdini e il cosentiniano D’Anna, un sedicente uomo di sinistra che ha cancellato ogni forma di tutela per i lavoratori e che ha demolito la scuola pubblica; tutto questo per Staino è secondario. Per lui queste sono quisquiglie … pinzillacchere. L’importante è essere compatti è obbedire! Altro che Pc degli anni d’oro, Staino è un insospettabile nostalgico del Kominform!, certo dal sapore un po’ acre di finocchiona andata a male, ma il puzzo di stantio sappiamo sopportalo. Lo abbiamo sempre fatto. continua a leggere su Postik 

mercoledì 12 agosto 2015

Nefertiti sepolta nella tomba di Tutankhamon




L'ipotesi della presenza delle spoglie di Nerfertiti nella tomba di Tutankhamon - scoperta nel 1922 da Howard Carter - è stata avanzata dall'archeologo  Nicholas Reeves della University of Arizona. 
Secondo lo studioso la "Regina dell'Alto e del Basso Egitto", la "Signora di tutte le donne" sarebbe sepolta in una stanza segreta accanto alla camera mortuaria di  Tutankhamon. 
Leggi la notizia su La Stampa

martedì 11 agosto 2015

Ferragosto al Pio Monte della Misericordia di Napoli con Caravaggio

Caravaggio, Le sette Opere di Misericordia, 1607 
Napoli, Pio Monte della Misericordia

Per il settimo anno consecutivo, nel giorno di Ferragosto, il Pio Monte della Misericordia di Napoli organizza una visita guidata per far ammirare al pubblico il proprio sito[...] Continua a leggere su AdnKronosArte

Affreschi di Moregine, la Palestra Grande di Pompei



A onor del vero gli affreschi di Moregine (o Murecine) una miniera d’oro lo sono davvero, ma lo sono per la cultura mondiale, di cui costituiscono patrimonio inestimabile ed insostituibile. Aggirarsi all’interno dell’allestimento nella Palestra grande significa fare un suggestivo viaggio a ritroso nel tempo, durante il quale si è spettatori e, nel contempo, ci si sente osservati: uomini e donne del passato, con le sembianze di divinità, si ostinano ad osservarci e a parlarci, nonostante la nostra indifferenza, nonostante la nostra fretta  di fotografare per poi, altrettanto in fretta, dimenticare. Continua a leggere su PostikCultura

Dalle balle alle #Ecoballe. Con una spruzzatina di banda ultralarga!


Questo disastro ecologico ci costa circa 16 milioni all’anno ma può arrivare a costarci molto di più; infatti la Campania è stata condannata e sanzionata di 20 milioni di euro dalla Corte di Giustizia Europea per non aver rispettato la normativa per la gestione dei rifiuti; un’ infrazione che peserà non poco nei bilanci regionali in quanto la Commissione europea ha inoltre rifiutato di pagare i contributi finanziari per la gestione dello smaltimento.
Bisogna quindi correre ai ripari e in breve tempo, soprattutto in vista del nuovo piano settennale, altrimenti si rischia non solo una nuova sanzione per le 48 discariche abusive censite che ancora infestano la regione, ma anche l’esclusione dai fondi europei per la bonifica.
Resta a questo punto una domanda: si possono smaltire in soli tre anni 6 milioni di tonnellate di ecoballe accumulate in Campania dal 2000 a oggi? Continua a leggere su Ultima Voce

sabato 8 agosto 2015

I cuori da autostrade, inedito di Sandra Ballardini

Tina Sgrò, Incroci


[...] vecchi campi
vecchie officine
passate mani, idee passate,
semenze, schiamazzi di mercanti,
mari notturni e l’olezzo

Il Senato alla Renzi? Chissà Perché non piace?


Il dissidente Chiti dichiara: “Renzi ci deve spiegare perché è contrario a un senato elettivo”. In effetti Renzi spiega poco. Con la scusa delle presunte riforme e dichiarando a destra e a manca (più a destra che a manca ad essere onesti) che tutto sarà più bello, buono, veloce ed economico non entra mai nei particolari, e la riforma del Senato non si sottrae da questa superficiale retorica. Ma il premier é fiducioso: “la maggioranza non è mai mancata”, e in fondo ha ragione – anche se omette di dire che questo governo ha posto ben 44 fiducie -, la riforma con ogni probabilità  passerà nonostante i 513.450emendamenti, perché non ci sono reali proposte e alternative decenti che possano affrancarci da questo scempio! Chi si oppone sa fare solo ostracismo. Continua a leggere su UltimaVoce

venerdì 7 agosto 2015

Raddoppio Canale di Suez. Quanto sarebbe costato in Italia?


Il 6 agosto il Presidente Egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha inaugurato il “raddoppio” del canale di Suez, un’impresa faraonica che in effetti raddoppierà letteralmente il traffico navale da e per il Mediterraneo e non solo.Per la sua realizzazione erano stati previsti tre anni, ma ne è bastato uno solo, e il costo è stato di appena (si fa per dire) 8,2 miliardi di dollari.C’erano tutti: capi di stato, sovrani e autorità da tutto il mondo; non è mancato neanche il primo ministro grecoTsipras che di certo vede in quest’opera un’ottima opportunità per il rilancio dei porti greci, in special modo per quello del PireoA rappresentare l’Italia c’era il ministro della difesa Pinotti, che è un po’ come mandare Gasparri alla festa dell’Unità. Continua a Leggere su Ultima Voce

Scoperto forse un anfiteatro romano a Volterra

Volterra, parco archeologico


E' stata infatti trovata una struttura muraria, di forma ellittica, della lunghezza di 80 metri. Tutto farebbe pensare ad un anfiteatro romano: se questa ipotesi fosse confermata, potrebbe cambiare la storia dell'archeologia volterrana e sarebbe il più importante ritrovamento di un anfiteatro romano negli ultimi 100 anni. 
Le mura sono state scoperte per caso durante dei lavori di scavo del Consorzio di bonifica, nei pressi di Porta Diana, ad ovest del cimitero comunale di Volterra, e a sud della necropoli etrusca del Portone.  Leggi su QuinewsVolterra 

giovedì 6 agosto 2015

Synchronicity, da Filippo Lippi a Andy Warhol



Filippo Lippi, Madonna con Bambino e San Giovanni Battista. Andy Wharol, Campbell's Soup 

Dal 25 settembre al 10 gennaio 2016 il Museo di Palazzo Pretorio, a Prato, ospiterà 'Synchronicity'. Contemporanei, da Lippi a Warhol, un progetto espositivo di Stefano Pezzato, curatore e conservatore del Centro Pecci, promosso dal Comune di Prato – Museo di Palazzo Pretorio, allestimento a cura di Francesco Procopio.
Nella sua splendida sede rinnovata, il Museo di Palazzo Pretorio accoglierà alcune fra le ricerche artistiche più significative dal secondo dopoguerra, inserendole all'interno del suo percorso storico-artistico.
Marcel Duchamp e Andy Warhol, Daniel Spoerrie Michelangelo Pistoletto, Matthew Barney e Vanessa Beecroft, per citarne solo alcuni, troveranno posto a fianco di Filippo Lippi e Donatello Continua a leggere su AdnKronosArte

Renziano, Tanto Renziano. Praticamente Mediocre


[...]A questo proposito è d’uopo ricordare in tutto il corso del secolo scorso e sino ai giorni nostri tale qualità è riuscita non solo a coprire  “virilmente” ma addirittura ad esaltare per interi ventenni sindromi di vario tipo, come: megalomania accompagnata da deliqui di varia intensità e deliri di onnipotenza, alopecia – totale o incipiente -,  morbosità sessuali sfociate in sessuomanie croniche e mento asburgico, nonché un eccessivo e incontrollato abuso di strumenti artificiali come rialzi plantari, chirurgia plastica, surrogati vibranti, cartamoneta di grosso taglio arrotolata, intere fortune in vaselina da applicare equanimemente in pali da lap dance e in non ben precisate cene eleganti. [...] Leggi l'intero articolo su PostikPolitica

martedì 4 agosto 2015

Cda Rai, dalla #voltabuona alla #solitasolfa


Dalla #voltabuona alla #solitasolfa! Poveri partiti, non sapevano come fare sono andati a ripescare addirittura la legge Gasparri, normativa condannata dalla Corte Europea di Giustizia perché  “contraria al diritto comunitario e non rispetta il principio della libera prestazione dei servizi e non segue criteri di selezione obiettivi”. Sembra proprio che il nuovo che avanza necessiti del vecchio che stagna! Leggi su Ultima Voce

domenica 2 agosto 2015

Estate, Sandra Ballardini

Guglielmo Ciardi, Estate,1879, Venezia Galleria d’arte Moderna di Ca’ Pesaro



Squittiscono i campi messi a maggese,
e tra la vite e il fico, una serpe

o forse un uomo
che striscia in cerca dell’acqua.[...]      Continua a leggere su PostikPoesia
La poesia “Estate” è presente, insieme ad altri componimenti dell’Autrice, in Antologia Poetica  Aspettando che mi gridi una poesia – anno 2013 Edizioni Webmaster

Luca di Paolo al Palazzo Piersanti di Matelica


fonte Ansa
Le sale di Palazzo Piersanti a Matelica ospitano la prima mostra dedicata a Luca di Paolo, uno dei protagonisti del Rinascimento tra Umbria e Marche. Si tratta di un pittore riscoperto di recente, in precedenza il suo intero catalogo era attribuito a Francesco di Gentile da Fabriano. Leggi su AnsaArte.

sabato 1 agosto 2015

Un giorno al sindacato, Cronicomiche di un professore precario


Le domande incalzano: “Arnoldo, Arnoldo, io sono 7540esimo nella GAE e 1000esimo nella GM, secondo te cosa mi conviene fare?” Arnoldo, Arnoldo, se non farò la domanda, potrò avere figli”? E Arnoldo, serafico, risponde a tutte le domande. Risponde e suda, suda e risponde.
Gianpaolo D'Elia (Continua a leggere l'articolo su Postik)

Come una supercazzola carpiata riuscì a salvare Azzollini


Il bugiardo cronico con l’andare del tempo manifesta una patologica necessità; inizia inevitabilmente a credere a quello che dice! Deve crederci, non può farne a meno. Altrimenti  ne va della credibilità della menzogna. Ed è su questo ipocrita assunto che si basa tutto l’impianto demagogico della politica italiana. In un ventennio (lasso di tempo tanto ripetitivo quanto nefando) la personalizzazione della politica ha prodotto unmodello “di politico-non politico” disposto a tutto per emergere, anche a rendersi ridicolo.[...] Continua a leggere su Ultima Voce